By Carlo Bonini

"ACAB". All law enforcement officials Are Bastards. Il chorus di un celebre motivo dermis anni Settanta diventa richiamo universale alla guerra nelle città, nelle strade. Michelangelo, "Drago" e "lo Sciatto" sono tre "celerini bastardi". Sono odiati e hanno imparato a odiare. Basta leggere l'impressionante e inedita chat del loro reparto consistent with capirlo. Cresciuti nel culto della destra fascista, si scoprono disillusi al termine di una parabola di violenza che è los angeles loro "educazione sentimentale". Nella narrazione di Bonini si svela, attraverso l'occhio e il linguaggio degli "sbirri" e una lunga inchiesta sul campo, l. a. trama occulta dei più sconcertanti episodi di violenza urbana accaduti in Italia negli ultimi due anni. Che collega in un ritmo serrato e una scrittura emozionante episodi accaduti in tempi e luoghi diversi come l'assalto militare degli ultras a una caserma di Roma e l. a. caccia al romeno nelle periferie, i Cpt consistent with immigrati clandestini e gli scontri della discarica di Pianura. l. a. catena dell'odio e delle impunità.

Show description

Read Online or Download ACAB PDF

Best italian_1 books

Il cammino della scienza. La matematica

Esemplare in buone condizioni. Ingiallimento di pagine, tagli e sovraccoperta. Macchie di polvere ai tagli ed in sovraccoperta. Strappi in sovraccoperta.

Storia del nulla

Ebook via Sergio Givone

Extra resources for ACAB

Example text

Sette-ottocento metri di marmo bianco levigato. Di architettura del Ventennio. Che se li vedi in un giorno qualunque, alla luce del sole, avvertì un senso di quiete e magnificenza. Ma se ci finisci di notte, diventano un'arena senza regole e senza pietà, un sentiero infestato da serpenti. Aveva capito che buttava malissimo quando nel riflesso della notte il bianco del marmo era scomparso allo sguardo. La partita era già iniziata. La spianata di fronte a lui aveva cominciato a formicolare di tante ombre, nere come la pece, urlanti come maschere mostruose.

Ma per il libro mi sto attrezzando... Scherzo... P. S. Non me ne voglia chi non la pensa così. A ognuno il suo. Date a Cesare quel che è di Cesare. E non etichettatemi come fanatico o mitomane. Né tantomeno esaltato. Ostendite modo bellum, pace habebitis. Livio, Storie, VI, 18. Clic. Logout. Clic. Basta. Era troppo anche per lui. Drago chiuse la sessione e solo allora si accorse che la caserma era sprofondata in un buio opprimente. Guardò l'ora, le tre del mattino. Si stropicciò gli occhi che bruciavano.

Quante sensazioni produce questo lavoro, questa missione. L'attesa dell'intervento... della carica. Fermi... dietro gli scudi... giusto lo spazio per scorgere l'antagonista. Il nemico che si prepara ad attaccare... noi fermi... un solo sguardo con il collega vale più di mille parole... il cuore comincia a pompare sangue sempre più forte. Sempre più copiosamente alle membra e al cervello. Il respiro si fa affannoso... e ti sembra di sentire quello degli altri colleghi che respirando al tuo stesso ritmo ti incitano...

Download PDF sample

Rated 4.61 of 5 – based on 29 votes